Archive for the ‘I consigli della Nonna’ Category

I consigli della Nonna #2

Qualche tempo fa ho dovuto salvare alcune schermate del mio desktop. Il tutto si è risolto in pochi secondi, se non fosse per il fatto che lo sfondo era letteralmente innondato di antiestetiche icone e file, messi lì perchè poi mi servono… e mai più rimossi (un po’ come la mia vera scrivania, in fondo il dekstop non è la rappresentazione virtuale di un tavolo da lavoro?).

Per risolvere il problema allora ho scritto questo semplice script che funziona con Gnome. Il modo più comodo di usarlo è quello di creare in file .desktop che lo lanci e sia dotato di icona, così da poterlo aggiungere ad uno dei pannelli di Gnome. Un click e le icone spariscono, un altro click e le icone tornano. Unica pecca è il dover aggiornare manualmente lo sfondo, ma killare Nautilus mi sembrava eccessivo…

#!/bin/sh
notify_user () {
    zenity --info ext "Aggiorna lo schermo cliccando sullo sfondo e premendo CTRL-R"
}

hide_icons () {
    ls -1NA --file-type ndicator-style=none \\
        ~/Desktop > ~/Desktop/.hidden
    notify_user
}

show_icons () {
    rm ~/Desktop/.hidden
    notify_user
}

if [ -e ~/Desktop/.hidden ]; then
    show_icons
else
    hide_icons
fi
Annunci

I consigli della Nonna #1

Cercando qua e là ho trovato la combinazione magica di pstools da utilizzare per trasformare un comune PDF in un ‘booklet‘, che poi non è altro che lo stesso PDF di prima con le pagine messe in ordine in modo che, una volta stampato 2 fogli per pagina su entrambi i lati e graffettato al centro, si ottenga un libretto. Scrivo la procedura qui, perchè fa molto caldo e se attacco un Post-it sul monitor mi si scolla subito e poi lo perdo.

pdftops file.pdf file.ps
psbook -q -sXX file.ps file_book.ps
pdf2ps13 file_book.ps file_book.pdf

Avendo cura di scegliere XX, che indica il numero totale di pagine del PDF, in modo che sia multiplo di 4, eventualmente arrotondando per eccesso.

Per fare qualche prova potete usare The Cathedral and the Bazaar di Eric S. Raymond, lo trovate già in formato Postscript, quindi non è necessaria la conversione, e leggere sotto l’ombrellone il vostro booklet fresco di stampa, innondando la spiaggia col caratteristico aroma del toner.