L’utente da lei chiamato continua a non essere raggiungibile…

Dopo lo strepitoso successo del post vacanziero dell’anno passato con 5-dico-5 commenti (merito soprattutto del fantastico concorso a premi lanciato da Buzzman) non potevo certo non parlarvi di dove andrò questa volta. Dalle calme e tiepide acque che bagnano le dolci coste dell’isola di Hvar mi sposterò nelle cupe e fredde acque oceaniche che sferzano le spiagge di un’altra isola, questa volta di origine vulcanica. E se nelle calme e tiepide acque del Mediterraneo viveva quella fottuta medusa che mi ha sfigurato il braccio, non oso nemmeno immaginare con quali mostri marini verrò in contatto quest’anno.


Image courtesy of Google

Buone vacanze!

7 comments so far

  1. ulisse on

    Che medusa era? Forse una Pelagia Noctiluca come quella che ha sfigurato il gomito a me?

    Se su codesta isola tu capitassi nel museo dei vulcani, ed in esso vedessi delle animazioni che spiegano il funzionamento di questi ultimi, sappi che saresti davanti ad uno dei miei primi lavori in Flash🙂
    Se dovesse verificarsi la situazione, ti sarei grato se facessi una foto.

  2. felipe on

    Ottima meta, prima o poi dovrò andare pure io. Immagino che fare immersioni lì deve essere spettacoloso, è così che ti ha beccato la medusa?

    Ok facciamo che t’informi sui mostri e poi decido🙂

  3. loopback on

    Ulisse, ma dai? Sicuro che se vado (deve capitare un giorno di pioggia…) ti faccio un reportage fotografico completo. La medusa non so mica che marca e modello era, ma non era tanto grande e forse era di un colore piu’ smorto, comuqnue mi si e’ attaccata al braccio sinistro, ero abbastanza al largo, da solo, e ho dovuto nuotare fino a riva, mandando in circolo il veleno. In pratica il segno e’ andato via qualche mese fa. Pero’ in piscina mi facevo bello: “si, questo me lo sono fatto quando ho affrontato a mani nude la medusa gigate della Fossa delle Marianne…”😉

    Felipe, io non mi immergo, io mi “puccio” nell’acqua. Non nuoto male, ma non uso nessuna attrezzatura per immersioni, al massimo maschera e boccaglio e se devo le pinne, ma preferisco a piedi nudi e vado sotto solo di qualche metro. Comunque dicono tutti che l’acqua e’ fredda, spero di no, io mica c’ho il mutino e ci tengo che quando esco dall’acqua la mia virilita’ risalti in tutto il suo splendore🙂

  4. ulisse on

    Hehe, vedrai che era proprio una pelagia, dal vero sembrano un po’ più marroni invece che viola, ed anche a me il segno è andato via dopo un bel po’.
    Se ti dovesse capitare di nuovo (scongiuri!) pare che basti cospargere le ustioni di aceto per lenire gli effetti.

  5. loopback on

    Vero! Dopo l’incontro ravvicinato mi ero informato anche io e pare che l’aceto sia il rimedio migliore. E poi si, la medusa era piu’ sul marroncino chiaro.

  6. felipe on

    ulisse, in mancanza di appositi stick, in caso di meduse dalle mie parti si usa un rimedio a base di ammoniaca, autoprodotto.

    sì, quello.

  7. ulisse on

    felipe: hmm… autoprodursi ammoniaca su un gomito la vedo un po’ dura… penso che sarei indeciso se tenermi il bruciore o farmi autoprodurre addosso da qualcun’altro, ma forse la prima😀

    Ehi, con questo siamo già a sette commenti!


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: